Meet Danielle

I call center sono uno dei settori in più rapida crescita al mondo e sono sempre più la prima linea di contatto delle aziende con i loro clienti attuali e futuri. Come tali, essi possono avere un impatto significativo sulla soddisfazione e sulla fedeltà del cliente.

Sono anche uno degli ambienti più complessi e stressanti in cui lavorare. Le esigenze di servire i clienti in tempo reale e il raggiungimento degli obiettivi prestazionali costituiscono le fondamenta. Se si aggiunge all'equazione un problema come la cattiva acustica, il livello di stress aumenta ulteriormente. I rappresentanti devono fare i conti con i colleghi che parlano costantemente intorno a loro, così come con il rumore derivante dalla gente che passa, dai telefoni che squillano, dalle attrezzature dell'ufficio, dalle meccaniche dell'edificio e così via. In alcune strutture, questi problemi sono amplificati da alta densità, pannelli per mobili bassi e generalmente progettazione acustica di cattiva qualità.

Queste distrazioni sono dannose per una professione che richiede buone capacità di ascolto e il recepimento di informazioni dettagliate. La produttività è ridotta e il tasso di errore aumenta. Il rumore inoltre aumenta lo stress e abbatte il morale, contribuendo a tassi di assenteismo e turnover.

E poiché influisce sulle prestazioni dei rappresentanti, il rumore in ultima analisi può incidere sull'esperienza del cliente in una determinata chiamata. Dipendenti stressati sono meno in grado di gestire le emozioni negative o di mostrare empatia. Il rumore può anche creare un'esperienza di chiamata sgradevole che si trasmette attraverso il telefono.

Migliorare l'acustica rende i call center un posto più facile in cui lavorare, aiutando i rappresentanti a fornire ai clienti un'attenzione efficiente, accurata e professionale.